DARE - Realtà Aumentata basata sulla direzione del segnale radio

Data inizio
6 marzo 2017
Durata (mesi) 
18
Dipartimenti
Informatica
Responsabili (o referenti locali)
Quaglia Davide
Parole chiave
AUGMENTED REALITY, SIMULATION, WEARABLES, WIRELESS NETWORKING, EMBEDDED SYSTEMS

Le attuali tecnologie per la Realtà Aumentata in occhiali e caschetti richiedono consideravoli dimensioni, peso, costo e frequenti ricariche che ne riducono l’usabilità. Questo perché connettività, cattura ed elaborazione delle immagini, calcolo della posizione, orientazione e direzione richiedono potenza di calcolo ed elevati consumi energetici.

Il sistema multi-antenna brevettato dall’azienda partner permette di costruire una nuova generazione di occhiali intelligenti che forniscono funzionalità di Realtà Aumentata con hardware meno complesso e minori esigenze di comunicazione ed energia. Essi permetteranno a chi li indossa di individuare sorgenti radio nelle vicinanze che indicano oggetti di interesse come persone e articoli commerciali. Questo tipo di tecnologia radio è già uno standard in Bluetooth Low Energy, iBeacon di Apple e Eddystone di Google.

Questo progetto si propone di sviluppare le tecnologie elettroniche per dispositivi a basso costo, ridotte dimensioni e basso consumo da integrare in maniera non-invasiva in normali occhiali. La metodologia di ricerca seguirà due strade. Da un lato, un prototipo reale verrà costruito a partire da componenti presenti sul mercato. Dall'altro, una piattaforma di simulazione completa verrà creata per riprodurre il comportamento della versione finale dell'occhiale.

A questo scopo, l'Università di Verona svilupperà il primo simulatore che integra modelli digitali, analogici, propagazione radio e comunicazioni evitando di dover ricorrere a diversi strumenti di simulazione.

La piattaforma di simulazione verrà usata per 1) l'esplorazione dello spazio di progetto (ad esempio, trovare la piattaforma hardware ottimale, scegliere i protocolli di rete, ottimizzare la componente radio) per giungere ad una configurazione pronta per la produzione e 2) integrare il prototipo con modelli dei componenti non ancora sviluppati in un'ottica "model-in-the-loop" per realizzare un dimostratore convincente per possibili investitori.

Partecipanti al progetto

Davide Quaglia
Ricercatore
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Sistemi ciberfisici
Computer systems organization - Embedded and cyber-physical systems
Pubblicazioni
Titolo Autori Anno
A SystemC-based Simulator for Design Space Exploration of Smart Wireless Systems Miorandi, Gabriele; Stefanni, Francesco; Fraccaroli, Federico; Quaglia, Davide 2018
Demo Abstract: A Low-Complexity Eyewear System for Direction-based Augmented Reality Applications Miorandi, Gabriele; Fraccaroli, Federico; Giordano, Enrico; Magno, Michele; Vendraminetto, Walter; Quaglia, Davide 2017

Allegati

Allegati

Attività

Strutture