INTCATCH - Development and application of Novel, Integrated Tools for monitoring and managing Catchments

Data inizio
1 giugno 2016
Durata (mesi) 
44
Dipartimenti
Informatica
Responsabili (o referenti locali)
Farinelli Alessandro

IntCatch è l’abbreviazione di “Development and application of Novel,
Integrated Tools for monitoring and managing Catchments”
(sviluppo e applicazione di nuovi strumenti integrati per il monitoraggio e la gestione dei bacini).

Il progetto, finanziato dal programma Horizon 2020 per il programma  “Water Research and Innovation” con 8 milioni e 770 mila euro, prevede la collaborazione di sei Università europee e di quattordici enti (tra aziende europee pubbliche e private).
L'obiettivo di IntCatch è quello di individuare strumenti e modalità innovative per il monitoraggio e la gestione dei bacini idrici, con un focus
specifico su quattro importanti bacini Europei: il Lago di Garda in Italia, il Tamigi nel Regno Unito, il lago Yliki in Grecia e il fiume Ter in Spagna.

Il monitoraggio dello stato di salute del bacino avverrà tramite l'utilizzo di droni acquatici completamente autonomi e dotati di Intelligenza Artificiale. I droni acquisiranno informazioni geo-localizzate tramite sensori on-board, così da creare in tempo reale una mappa
utile per il personale tecnico. 

Lo scopo finale è tenere sotto controllo il tasso di inquinanti convenzionali (come organismi patogeni), metalli pesanti e contaminanti organici (come pesticidi), che hanno elevati tassi di tossicità. Infatti, grazie alla loro elevata autonomia, i droni possono acquisire dati su aree molto estese,
con una riduzione dei costi rispetto alle tradizionali operazioni di monitoraggio.

Con particolare riferimento al Lago di Garda, IntCatch si occuperà di validare sistemi di trattamento delle acque provenienti da fognatura mista (attraverso un impianto dimostrativo creato a Villa Bagatta, Lazise), e dell’analisi genomica in-situ delle popolazioni batteriche del Lago di Garda, il cui patrimonio genetico e le eventuali mutazioni possono essere indicatori dello stato di inquinamento secondo il modernissimo approccio dell’eco-tossicogenomica.

I dati raccolti saranno messi a disposizione delle comunità e degli abitanti che vivono nelle zone dei quattro bacini, oltre che di tutti gli stakeholders interessati al progetto.

Enti finanziatori:

Unione Europea
Finanziamento: assegnato e gestito dal dipartimento

Partecipanti al progetto

Domenico Daniele Bloisi
Ricercatore a tempo determinato
Jason Joseph Blum
Assegnista
Alberto Castellini
Assegnista
Alessandro Farinelli
Professore associato
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Sistemi intelligenti
Computing methodologies - Artificial intelligence
Sistemi ciberfisici
Computer systems organization - Embedded and cyber-physical systems

Attività

Strutture