Organizzazione aziendale (2007/2008)

Corso disattivato non visibile

Codice insegnamento
4S00082
Docente
Giuseppe Favretto
crediti
4
Settore disciplinare
SECS-P/10 - ORGANIZZAZIONE AZIENDALE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
3° Q dal 7-apr-2008 al 13-giu-2008.

Orario lezioni

3° Q
Giorno Ora Tipo Luogo Note
mercoledì 14.30 - 16.30 lezione Aula C  
giovedì 14.30 - 16.30 lezione Aula C  

Obiettivi formativi

Il corso intende offrire agli studenti una lettura dei principali modelli organizzativi che sono stati applicati in passato e che vengono tutt'oggi applicati dalle aziende in diversi contesti di attività. Inoltre, il corso approfondirà alcune tematiche “emergenti” inerenti alla gestione delle Risorse Umane in azienda.

Programma

STEP 1
La questione organizzativa: definizioni e problemi;
Alcuni archetipi delle organizzazioni moderne;
Il ciclo tecnologico: il modello di Rohmert e Luczak ;
La rivoluzione industriale e i primi tentativi di razionalizzazione del lavoro.
STEP 2
Le teorie e i modelli di organizzazione del lavoro;
Gli albori del pensiero organizzativo - scuola classica (Weber, Fayol, ecc.);
La fatica, la monotonia industriale, l'efficienza e la produttività;
La job-analysis classica (Taylor, Ford, i coniugi Gilbreth, ecc.);
Il movimento delle relazioni umane (Mayo, ecc.);
I sistemi socio-tecnici;
I modelli uomo-macchina-ambiente (l'ergonomia);
La teoria della razionalità limitata (H. Simon).
STEP 3
Il comportamento organizzativo:
il conflitto:
- i gruppi nelle organizzazioni (Bass, Lewin, Likert, ecc.)
- cooperazione, collaborazione, competizione (efficienza interattiva e operativa)
- cambiamento organizzativo e resistenze
le decisioni (decision making):
- le euristiche e gli errori umani
- decisioni e pressioni di gruppo
temi organizzativi emergenti:
- la privacy in azienda
- la social engineering
- l’utilizzo di Internet dai luoghi di lavoro
STEP 4
Durante il corso verranno, inoltre, illustrate:
le metodologie di valutazione e sviluppo delle risorse umane:
- merit rating job evaluation
- metodi quantitativi per la valutazione:
della prestazione
della posizione
del potenziale (con particolare riferimento alla metodica dell'assessment center)

Sono inoltre previsti approndimenti tematici su:
- aspetti psicosociali e organizzativi del Social Engineering
- cyberloafing: l’assenteismo virtuale

Modalità d'esame

L’esame prevede una parte scritta obbligatoria, uguale per frequentanti e non frequentanti, sulle dispense del prof. Favretto (A) e verrà svolto tramite un questionario di profitto a scelta multipla.
I frequentanti, poi, potranno sostenere la parte orale (B), facoltativa, dopo quella scritta. I non frequentanti, invece, potranno sostenere la parte orale solo se il voto dello scritto è maggiore o uguale a ventotto.