Gli approcci sistemistici alla biologia molecolare cellulare

Relatore
Lorenzo Farina - Universita' La Sapienza, Roma

Data e ora
martedì 1 giugno 2010 alle ore 16.45 - 16.45 caffe' e pasticcini, ore 17 inizio seminario

Luogo
Ca' Vignal 3 - Piramide, Piano 0, Sala Verde

Referente
Tiziano Villa

Referente esterno

Data pubblicazione
6 maggio 2010

Dipartimento
Informatica  

Riassunto

 Nonostante la grande diversita' degli approcci teorici e

metodologici, la "biologia molecolare dei sistemi" o "systems biology"
ha l'obiettivo comune di trasformare in
conoscenza biologica l'enorme mole di dati e misure sperimentali su
larga scala che le recenti strumentazioni biotecnologiche permettono di
acquisire. La situazione attuale e' cosi' critica che Chris Anderson,
editor della rivista Wired, ha scritto recentemente un editoriale dal
titolo "The End of Theory: The Data Deluge Makes the Scientific Method
Obsolete"
(http://www.wired.com/science/discoveries/magazine/16-07/pb_theory). Un
altra faccia della stessa medaglia, ma altrettanto importante, e' la
profonda crisi di uno dei paradigmi scientifici di maggior successo
degli ultimi anni, e cioe' la relazione causale: un gene/una malattia.
Infatti, le principali cause di morte nei paesi occidentali sono
malattie multifattoriali che coinvolgono cioe' i piu' diversi
livelli
funzionali di un organismo, dall'assetto genico all'alimentazione, dai
fattori epigenetici agli stress psico-emotivi. In questo seminario
cerchero' di presentare alcuni dei piu' popolari approcci
computazionali
proposti in letteratura dalle varie visioni della "biologia dei sistemi" e
di raccontare la mia personale esperienza di ricerca e di
collaborazione multidisciplinare in questo entusiasmante settore di
ricerca.
ornamento
Inizio pagina