Logica [Cognomi A-L] (2017/2018)

Codice insegnamento
4S00084
Docente
Maria Paola Bonacina
Coordinatore
Maria Paola Bonacina
crediti
6
Settore disciplinare
INF/01 - INFORMATICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
I sem. dal 2-ott-2017 al 31-gen-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso introduce alla logica come mezzo di espressione e strutturazione del ragionamento, come strumento di formazione al pensiero astratto, e come fondamento dell'informatica. Chi segue il corso impara linguaggi logici, quali quelli della logica proposizionale e della logica del primo ordine, così come linguaggi di teorie specifiche, come aritmetica e teoria degli insiemi, e apprende a esprimere concetti in questi linguaggi. Si impara a costruire modelli e dimostrazioni, sia manualmente che al calcolatore, maturando così una solida comprensione delle nozioni di soddisfacibilità e validità, che formalizzano la verità in logica.

Programma

Il linguaggio della logica proposizionale: atomi, connettivi, enunciati. Il linguaggio della logica del primo ordine: simboli di costante, funzione, predicato. Metodi di dimostrazione, interpretazioni e modelli per il ragionamento proposizionale. Il linguaggio della logica del primo ordine: simboli di variabile, quantificatori, formule, enunciati. Metodi di dimostrazione, interpretazioni e modelli per il ragionamento con quantificatori. Teoria degli insiemi. Aritmetica. Principi di induzione. Logica di Horn. Risoluzione, Skolemizzazione, unificazione. Completezza e incompletezza.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Dave Barker-Plummer & Jon Barwise & John Etchemendy Language, Proof and Logic (Edizione 2) CSLI Publications 2011 978-1-57586-632-1

Modalità d'esame

Primo appello (mediante prove parziali): il voto è dato da 25% C1 + 25% C2 + 50% P, dove C1 è la prova intermedia, C2 è la prova finale, e P è la media dei voti nei compiti a casa.
Appelli successivi: il voto è dato da 100% E dove E è un unico compito scritto, di difficoltà tale da uguagliare l'unione delle prove parziali.
Frequentare il corso è fondamentale, ma frequentare o meno non determina differenze di modalità d'esame.
Non è previsto il "rifiuto" del voto e tutti i voti saranno registrati. E' possibile ritirarsi informando la docente.

Statistiche per i requisiti di trasparenza (Attuazione Art. 2 del D.M. 31/10/2007, n. 544)

I dati relativi all'AA 2017/2018 non sono ancora disponibili