Gestione e modellazione di dati bioinformatici (2017/2018)

Codice insegnamento
4S003708
Crediti
12
Coordinatore
Manuele Bicego
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
BASI DI DATI PER BIOINFORMATICA 6 INF/01-INFORMATICA I sem. Barbara Oliboni
RICONOSCIMENTO E RECUPERO DELL'INFORMAZIONE PER BIOINFORMATICA 6 INF/01-INFORMATICA I sem. Manuele Bicego

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire i concetti fondamentali teorici e applicativi di alcune tecniche di gestione e modellazione di dati biologici, legate principalmente alla Pattern Recognition e alle Basi di dati. Per maggiori informazioni si vedano gli obiettivi specifici dei due moduli.

Programma

Vedi programmi dei singoli moduli.

Modalità d'esame

Per superare l'esame gli studenti dovranno dimostrare di:
- essere in grado di descrivere i diversi componenti di un sistema di Pattern Recognition in modo preciso, organico e senza divagazioni
- saper analizzare, capire e descrivere un sistema di Pattern Recognition (o una sua parte) relativo ad un problema di tipo biologico.
- aver compreso i concetti che stanno alla base della teoria delle basi di dati relazionali e della loro progettazione;
- essere in grado di esporre le proprie argomentazioni in modo preciso e organico;
- saper applicare le conoscenze acquisite per risolvere problemi applicativi presentati sotto forma di domande ed esercizi.


L'esame complessivo del corso di Gestione e modellazione di dati bioinformatici consiste in:
i) una prova scritta di RICONOSCIMENTO E RECUPERO DELL'INFORMAZIONE PER BIOINFORMATICA contenente domande a risposta aperta sugli argomenti trattati nel corso;
ii) una prova scritto di BASI DI DATI PER BIOINFORMATICA contenente alcune domande di teoria, un esercizio sulla progettazione concettuale (modello E-R) e logica (modello relazionale) di una base di dati, e alcuni esercizi su interrogazioni in algebra relazionale e SQL su una base di dati assegnata;
iii) una presentazione orale facoltativa di un articolo scientifico pubblicato in importanti riviste di settore nell'anno 2016. L'articolo viene scelto dal candidato e approvato da uno dei docenti coinvolti nel corso.

Le tre parti dell'esame sono superabili separatamente e il voto complessivo è dato dalla somma delle valutazioni ottenute nelle tre parti.
Ciascuna prova scritta vale al massimo 13.5 punti e lo scritto si ritiene superato con un voto maggiore o uguale a 9.
La presentazione orale vale al massimo 6 punti.
L’esame si ritiene superato se la somma delle tre parti è maggiore o uguale a 18. Ogni valutazione rimane valida per l’intero anno accademico in corso.

Statistiche per i requisiti di trasparenza (Attuazione Art. 2 del D.M. 31/10/2007, n. 544)

I dati relativi all'AA 2017/2018 non sono ancora disponibili